Spazio fisso dell'evento

- LE GINESTRIADI

Nella sede espositiva permanente c/o il Castello, l’Associazione Artisti Castellabate presenta “Le Ginestriadi”, mostra d’arte pittorica tra messaggi simbolici, tradizioni e poteri delle Ginestre, ideata e diretta artisticamente da Marisa Russo. La mostra è dedicata alla “genista cilentina”, fiore tipico del bacino Mediterraneo, che risplende nel Cilento, in particolare a Castellabate, con il suo ruolo fondamentale reale e simbolico di dare forza con le sue potenti e profonde radici ai terreni scoscesi ed a rischio di frane.

Marisa Russo ci spiega che scoprì in loco una varietà particolare, e la segnalò al Wwf; studiata da botanici all’Università di Bologna, è stata catalogata come “Genista Cilentina”.

La magia di Castellabate è sintesi di tanti contrasti naturali e storici, delle forti energie del territorio che dal mare si erge sulla collina, tra luci assolate della spiaggia dorata ed ombre degli uliveti, tra tanta storia alternatasi nel tempo, stratificatasi senza mai distruggere completamente il passato, dalle varie influenze orientali i cui echi persistono.

La Ginestra diviene forte simbolo di questa realtà.

Fiore caratterizzato da un intenso profumo rigenerante; il nome ginestra deriva da “genea” (generare, rigenerare), il cui potere era ben conosciuto nella filosofia e nei miti orientali: i Gandharva, semidei che presiedevano all’equilibrio psico-somatico degli umani, si cibavano solo di profumi di fiori.

Gorse, il ginestrone, è per Bach il fiore dei mali incurabili!

Il forte colore solare, il raggrupparsi in cespugli, gli steli forti ma flessibili, capaci di rivolgersi in varie direzioni, la suggestiva forma della sua infiorescenza: tutto trasmette messaggi; anche la forma ad alette laterali suggerisce un volo in un oltre, in una estasi vivificatrice.

Espongono: Maria Arecchia, Teresa Bisogno, Giuseppe Cipullo, Nicola D’Agostino, Giancarlo D’Ambrosio, Vincenzo De Stasi, Gennaro Di Luccia, Vittoria Donadio, Michele Giglio,  Lucio Isabella, Rita Lepore, Ferdinando Lignano, Silvana Masucci, Francesco Minopoli, Carmine Pinto, Maria Carmen Russo, Jao Restucci, Antonio Suriano, Ada Valisena, Rosa Vallario, Maria Rosaria Verrone, Elena Vilkov.

Per contattare Marisa Russo, Giornalista, ambientalista e critico d’Arte, inviare una mail arperc@libero.it